La matematica nelle scuole all'estero: il migliore metodo di insegnamento tra cina, inghilterra e stati uniti

La matematica nelle scuole all’estero: il migliore metodo di insegnamento

Oggi vorremmo approfondire la tematica dell’insegnamento di Matematica nelle scuole all’estero.

La matematica è, lo sappiamo, la materia più temuta da studenti di tutte le età. Praticamente chiunque, o quasi, tra gli studenti delle scuole superiori dice che “la matematica non fa per me”.

Uno studio dell’Università di Cambridge, pubblicato di recente, dimostra che la paura della matematica è comune anche a studenti di varie nazionalità e Paesi.

Questo studio è più concentrato, ovviamente, sul sistema scolastico inglese e sull’esperienza di insegnamento e apprendimento nelle scuole superiori in Inghilterra, e tuttavia ha delle conclusioni che meritano un approfondimento.

Lo studio evidenzia come le mathematical skills negli adulti sono dimunuite dal 26% del 2003 al 22% del 2011, secondo il National Numeracy del 2014. Ciò vuol dire che, da adulti, le abilità matematiche, logica e calcolo diminuiscono moltissimo fino a sparire nel 78% del campione di adulti presa in esame.

Lo sappiamo bene: pochissimi genitori possono vantare di poter aiutare i figli in difficoltà con la matematica. Non a caso, spesso, le lezioni di matematica private e le ripetizioni di matematica sono una spesa importante per il nucleo familiare, specialmente dal primo anno di liceo in su.

Perchè abbiamo paura della matematica?

Lo studio ha coinvolto 2700 studenti sia italiani che inglesi, per seguire e sentire quale fosse il loro livello di ansia e paura percepita rispetto alla matematica. I risultati in sintesi

  • gli studenti italiani hanno livelli alti di ansia da matematica. in particolare le studentesse.
  • non hanno paura della matematica solo gli studenti che vanno male in matematica. Hanno paura anche quelli con voti alti.

I motivi dipendono da vari fattori, secondo gli studiosi.

La paura delle studentesse di matematica e materie scientifiche in generale, e il generico “scarso”interesse per gli studi scientifici, almeno stando alle statistiche di presenza delle donne in studi e lavori di tipo scientifico, indicano che esiste un Bias, ovvero un pregiudizion radicato in tal senso. Le cause possono essere molteplici. Alcuni studiosi parlano di necessità di adottare diversi metodi di insegnamento a ragazzi e ragazze, proprio per rafforzare la fiducia in se stesse anche nelle materie scientifiche, da parte delle studentesse. Ne fanno un valore le migliori scuole femminili inglesi, tra cui molte boarding schools inglesi “for girls only”, e le scuole femminili irlandesi. Sono scuole disponibili nel nostro programma di anno scolastico all’estero. Approfondiremo questa tematica in un articolo futuro.

Quanto conta il giudizio e il supporto di famiglia e insegnanti

Questo pregiudizio si trasmette anche in famiglia: la società e la tradizione vede le donne come meno portate per la matematica, e questo causa da un lato ansia rispetto allo studio di questa materia, e dall’altro lato, scarso interesse per lo studio di matematica, informatica, scienze, a livello universitario. Tutti settori invece in via di sviluppo continuo, e in cui gli sbocchi lavorativi sono molteplici per laureati qualificati.

La scuola che ruolo ha nel creare ansia da Matematica?

Inoltre, spesso sono gli insegnanti e le famiglie ad avere un livello di aspettative troppo elevato rispetto ai voti e al rendimento scolastico dei figli, e li vincolano alla scelta di percorsi di studio non idonei alle loro attitudini o interessi. Questo contribuisce a creare ansia, in studenti bravi e meno “bravi” a scuola.

Il miglior metodo di insegnamento in generale non esiste. La letteratura pedagogica in tal senso è sterminata, e sempre in fase di aggiornamento. Alcuni esempi di virtuosismo in tal senso sono, secondo alcuni punti di vista, il Regno Unito, gli Stati Uniti, e poi sicuramente la Cina.

La matematica nelle scuole all’estero: differenze tra Stati Uniti e Inghilterra

Come illustra in modo curioso il sito mathwithbaddrawings.com , le high school americane, o in verità tutto il sistema scolastico americano, separa la matematica in una catena, Algebra, Geometria, Trigonometria.

Nelle scuole in Inghilterra, come in Italia, nelle scuole esiste solo Matematica come materia, che le comprende tutte secondo l’età degli studenti e i contenuti del programma scolastico.

Qual è il miglior modo di insegnare, e quindi di imparare la matematica? Impararla per sezioni e argomenti separati, un prof per algebra, uno per geometria, uno per trigonometria, magari in anni scolastici differenti, o un unico insegnante supercompetente?

Questa scelta influenza non solo il modo in cui gli insegnanti possono costruire le proprie lezioni e il proprio programma di studio, ma ANCHE il modo in cui gli studenti percepiscono la matematica.

Se uno studente segue matematica come unica materia, e magari una porzione di essa (per esempio, Trigonometria) risulta più complessa da seguire, si può individuare facilmente il problema e chiedere aiuto al docente. Al tempo stesso ne guadagna l’autostima.

Non è più vero che “la matematica è difficile” ma sarà solo Trigonometria a non essere ideale. in questo modo, salveremmo probabilmente molti studenti con ottime capacità di calcolo algebrico, che potrebbero avere ottimi risultati negli studi anche in ambito matematico o informatico, anzichè allontanarli del tutto.

Al tempo stesso, è chiaro che avere diversi insegnanti per diverse branche della matematica, richiede un buon coordinamento tra i docenti, per evitare di confondere gli studenti.

Il metodo di insegnamento cinese e i risultati nei Pisa tests: il metodo Shangai

tra il 2009 e  il 2012, ce lo ricorda un articolo della BBC online gli studenti della città cinese di Shangai hanno preso parte ai Pisa Tests. In termini di abilità matematiche, gli studenti cinesi hanno totalizzato punteggi altissimi, che superavano Paesi come Germania, Inghilterra e Usa.

Qual è il segreto, ci si è chiesti?

Sicuramente il metodo di insegnamento nelle scuole Cinesi è molto diverso, e non basta questo articolo per illustrarlo. I docenti in Cina, innanzitutto, sono specializzati: insegnano una e una sola materia, nella quale hanno conseguito il titolo di laurea. Inoltre gli insegnanti prima di specializzarsi seguono 5 anni minimo di tirocinio a gruppi di studenti di un’età ben precisa. Lo scopo è comprendere e osservare con molta pratica e attenzione il modo in cui gli studenti imparano la loro materia di insegnamento.

Dopo essersi abilitati, i nuovi insegnanti cinesi possono solo tenere due lezioni al giorno, e il resto della giornata è dedicata al tutoring e supporto extra per gli studenti, e a riunioni con i colleghi su tecniche di insegnamento.

Il sistema scolastico inglese e italiano prevedono da 6 mesi a 2 anni di training prima di abilitarsi come insegnanti. Molto ma non così tanto come in Cina, e con molto meno supporto da parte dei colleghi esperti, e meno tempo strutturato di contatto extra lezione con gli studenti, per osservarne i bisogni di apprendimento.

La giornata scolastica è diversa: le giornate scolastiche in Cina durano dalle 7 del mattino alle 16 o 17, e le classi sono molto numerose. Ma le lezioni sono brevi, da 35 minuti, con 15 minuti di pausa a seguire. I programmi scolastici sono immensi, e gli esami periodici e i test continui e durissimi. La motivazione ad eccellere nell’insegnamento va di pari passo con la motivazione a far eccellere la propria classe, in una cultura generale che vede il successo di uno come il successo di molti, tipica di una tradizione culturale cinese molto diversa da quella del mondo occidentale. Per tale motivo, l’80% degli studenti cinesi ha lezioni private pomeridiane in molte materie, inclusa matematica. Tuttavia questo succede anche in Italia, in molte famiglie. ma i risultati non sono di simile livello.

Inoltre, le altre città della Cina non hanno gli stessi risultati nei Pisa tests. Città come Pechino, Jiangsu e Guangdong, portano i risultati sopra menzionati a livelli inferiori, sotto Singapore, Giappone, Taiwan e Hong Kong.

E’ quindi un sistema, quello di Shangai, detto anche lo Shangai Method, che è possibile esportare in Europa?

Qual è il miglior modo di imparare la matematica quindi?